… … …

A farmi perdere del tutto la ragione è bastato qualche giorno fa, spulciando tra le statistiche di questo blog poraccio, notare che tra la gente passata di qui per sbaglio o per curiosità ci fosse capitato anche qualcuno da quel cazzuttissimo ed insignificante paese europeo che in tanti non saprebbero nemmeno localizzare su una cartina geografica.
Ero in ufficio, sì in teoria a lavorare, ma sarà stato uno di quei momenti di libertà che mi prendo ogni tanto e che mi consentono di tirare avanti, non più esecrabile che cazzeggiare davanti al distributore di bevande a parlare e sentire parlare del nulla cercando di arginare il vomito compulsivo che provo in quei momenti di forzata socializzazione.
E devo anche avere esclamato qualcosa ad alta voce per il terrore, per la vergogna di essere stata scoperta.

Perché il pensiero, l’associazione mentale è stata, meschina ma ancor più supponente che sono, la Merda Umana mi ha scovata, rintracciata, sa tutto di quello che penso e ho provato.
Poi, con un po’ più di tempo a disposizione e a sangue freddo ho realizzato che sicuramente si era trattato solo di una coincidenza visto che anche persone da posti lontanissimi, impensabili ed impronunziabili come lo Swaziland capitano qui o in altri lidi, certamente per errore.
Mi domando attraverso quali ricerche o connessioni, mi sfugge proprio, ma non è questo il punto.

Il punto é, ovvio, che La Merda Umana non ha tempo, capacità tecniche ma soprattuttissimo nessun interesse o curiosità di rintracciarmi online e farsi i fattacci miei, anche se in un momento di rara sincerità gli ho detto che mi piace scrivere, cosa che ha sempre saputo, e che tengo in vita un oscuro sconosciuto blog, da qualche parte nello sconfinato cyberspazio.
Solo il fatto di avere pensato una tale enormità, una cosa che più distante di così dalla realtà non potrebbe essere mi riempie di profonda vergogna, vergogna per me stessa.
Non so se ciò sia più imputabile a stupidità o ingenuità, o ad entrambe le virtù, delle quali abbondo.
La mia parte razionale, che vorrebbe, pretenderebbe, aspirerebbe ad essere razionale, almeno alla soglia dei novant’anni come vado ripetendo, se potesse prenderebbe a calci nel sedere quell’altra parte animale ed incontrollabile che se ne viene fuori con certe stronzate, con certe pensate che nemmeno una quindicenne vergine amish della Pennsylvania con la cuffietta di pizzo e le guanciotte rosse.
In certi momenti mi detesto proprio, ferocemente.

Allora, smanettando maldestramente con il telefonino o smartphone che dir si voglia come fosse stato rovente ho pensato bene, ahhhhaaha, di oscurare e mettere in privato alcuni post personali e piuttosto rivelatori di certi miei stati d’animo che ho pubblicato all’incirca un mese fa.
In verità stati d’animo anche piuttosto contraddittori ed ambivalenti, ma comunque spie di un certo turbamento, di certi rimescolamenti nel profondo, nel melma-magma dell’esistenza.
Ancora, a novant’anni.

Post adesso privati e che pochissimi hanno letto, primo, e sicuramente non la M.U., secondo.
Perché la M.U. ha proprio altre cose da fare, interessi, pensieri per la testa, preoccupazioni, curiosità, terzo, anche se a momenti gli sovviene che esisto, e mi chiede notizie, ma poi tutto finisce lì.
Quarto, e però perché io ci casco sempre ed ancora, una noia, un passo avanti e due indietro, un giorno no e tre sì.
Quinto, perché quello rimane un nervo così scoperto.
Sesto, per il momento i post restano privati, si sa mai 😦 .
In fondo potrebbe essersi successivamente collegato da un server o da un indirizzo italiano o terzo, non so bene come funzioni ma tecnicamente mi sembra possibile, e con questo siamo alla follia 😦 :-(.
Settimo spengo la luce e mi metto a dormire che è meglio :-), oggi é già diventato domani.

Annunci

2 commenti

Archiviato in Craps, Outlet valve

2 risposte a “… … …

  1. È sempre il dubbio che uno ha nei blog anonimi … Comunque le statistiche del blog non sono molto affidabili, dipendono anche da cosa uno scrive nei commenti, da gente che cerca foto … Io per lavoro per gli studenti devo preparare continuamente schede con foto e le prendo qua e la, magari sono su un blg ma neanche lo so …
    In ogni cado io la storia l’avevo letta tutta! 😉

    • Credo che una con un minimo di conoscenze tecniche e un po’ sgamata, quindi non io, se volesse riuscirebbe salire a IP di chi passa per il blog, e con ciò anche a sapere anche quante otturazioni ha in bocca un lettore, se ne ha, e dove vive.
      A me, a parte l’illusione di spargere mia Essenza nel mondo come un’ape però non interessa.
      Interessa chi NON vorrei passasse di qui, la M.U., i miei capi, i colleghi trentenni derelitti di 105 anni.
      Per ora le probabilità sono realisticamente assai assai basse

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...