Complotto internazionale 

Quando tutti i produttori, stilisti, trendsetters, buyers, commercianti, rivenditori del settore insieme agli occulti poteri del marketing, della pubblicità e del Bildenberg stabiliscono che sul mercato si possano trovare solo due tipi di calzoni da donna. Un Piano Quinquennale dunque, come nella ex Unione Sovietica, per quanto se ne dica.

Avremo quindi, ovunque, cataste e pile di skinny che, come suggerisce il nome stesso, sono idealmente concepiti per gente skinny, cioè tipicamente fotomodelle lituane di non più di ventun anni e di 48 chilogrammi di peso. Con l’ulteriore svantaggio o inconveniente che, con il caldo, la seconda pelle appiccicata addosso degli skinny non è proprio il massimo.

Poi si troveranno altrettante cataste, mucchi o steccati/trincee di appendini dai quali graziosamente pendono pantaloni che non so come vengono definiti dagli addetti ai lavori, ma che io chiamo acqua alta a Venezia: quelli che che si fermano improvvisamente per mancanza di materia prima un 10/15 cm sopra la caviglia. Carini anche, ma averne un paio per stagione é più che sufficiente: comunque spezzano la gamba e mi lasciano sempre molto indecisa e perplessa sul tipo di scarpe da indossare. Se non indossati con stivaletti richiedono più che mai caviglie da cigno, da silfide.

Al di là di quanto descritto sia perlustrando il low cost più sfacciato sino ad arrivare a Max&Co che è il massimo che posso e voglio permettermi, un deserto. Certo, sono problemi. 

Mi tengo e farò funzionare i pantaloni che ho, o passeró alle gonne, peggio per loro. Intanto soldi risparmiati.

Annunci

9 commenti

Archiviato in Craps, Ho un'opinione su quasi tutto (ed accetto possa non essere condivisa, con garbo)

9 risposte a “Complotto internazionale 

  1. Cerca usato di stagioni/anni passati! 🙂

    • Non ci ho pensato, ma tutte le volte che sono stata nei negozi di seconda mano ho mai trovato niente per me: non è che qui sia così diffusa la cosa a meno che non si tratti di borse, accessori di marca, roba firmata.
      Alla fine mi sono detta, chissenefrega 🙂

  2. I soldi risparmiati li investi saggiamente in qualcosa di più godibile

    • Esatto, poi quando resterò in mutande ci penseremo 🙂

      • Ce ne vorrà prima di esaurire la scorta che hai di pantaloni e gonne. Intanto potresti trasferirti anche su di un’isola del Pacifico

      • Non è così vero sai, molta roba è vecchia, scolorita, lisa. Diciamo che non sarà domani che rimarrò in mutande e facendo vita da eremita urbana e lavorando in un posto senza dress code posso fregarmene.
        Prevedo che il prossimo Piano Quinquennale sfornerà la zampa elefante a manetta, se ne possono già cogliere le prime avvisaglie.

      • Sono anni che ci provano con la zampa, piuttosto vado in giro in kilt

      • Sai che a me invece la zampa, mhhhh, piace? Però ho già un jeans così da precedente Piano Quinquennale, bastano.
        Hai presente quei pantaloni a vita né alta ne bassa né stretti né larghi che arrivano 1 cm sopra il tacco della scarpa?
        Magari due tasche laterali sul davanti, i passanti per la cintura e basta così?
        Bene, non li fanno più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...