Dopo internet

Secondo me dopo Internet e la centrifuga la migliore invenzione degli ultimi venti anni é stata BlaBlacar, servizio gratuito di passaggi automobilistici di cui mi sono avvalsa qualche volta in passato con mia somma soddisfazione e gran divertimento. Per chiarezza: gratuito il servizio, non il passaggio.

Anche se la seconda volta sono stata lasciata a piedi a mille chilometri lontana da casa il giorno prima di rientrare al lavoro perché, beh, il tizio italiano con cui mi ero accordata prima della partenza, cioè venti giorni prima, aveva cambiato idea e deciso di rientrare qualche giorno più tardi.

Devo fare un breve spostamento a nord-est questo weekend, non ho alcuna voglia di guidare e ancora meno di prendere treni e girare per stazioni affollate in periodo vacanziero, ho già preso contatto con due tizi che devono fare lo stesso itinerario di qualche centinaio di chilometri.

Non c’è niente che mi piaccia di più e mi metta di buonumore di stare in macchina qualche ora con persone del tutto sconosciute e incontrate a caso, come numeri sorteggiati da una lotteria.  E di viaggiare non concentrata alla guida ma guardando fuori dal finestrino, ciarlando, ascoltando storie, e brandelli di vita altrui. 

A moltissimi conosciuti preferisco infatti dei totali estranei, con i quali si parte da zero, e poi tanti saluti a casa e “é stato bello, ciao”. In caso diverso esistono il telefono, la posta elettronica, i segnali di fumo. La trovo una cosa estremamente stimolante soprattutto per chi, come me, fa una vita molto monotona e piatta, senza sorprese che non siano palate in faccia, vita da criceto sulla ruota.

Finora mi è sempre andata molto bene anche quando, proprio all’ultimo giro, tra i passeggeri ho trovato una soggetta che ho fatto non poca fatica a sopportare per sei ore e più di interminabile viaggio, ma é stato altrettanto interessante ed educativo, come in un romanzo di formazione.

Ho dovuto mettere alla prova la mia soglia, diciamo bassina, di resistenza e di sopportazione, e praticare l’ars diplomatica cui sono poco avvezza, tutto al fine della pacifica convivenza con gli altri trasportati che è sempre l’obiettivo supremo.

Se mi chiedessero cos’è la felicità io direi cosa sarebbe per me la felicità adesso: godere di una discreta salute (ce l’ho), e avere abbastanza soldi (non ce li ho) per potere girovagare a zonzo e via terra per paesi e regioni d’interesse, con gente incontrata per caso, senza lussi ma con decoro. Ovviamente senza più lavorare. 

So già dove mi fermerei adesso, non importa sud o nord, ma vicino al mare, meglio ancora vicino ad un oceano con spiagge chilometriche e possibilmente deserte, ma non lontano da un centro abitato con un pó di vita. Mi vengono in mente certi posti e certe coste del Portogallo.

Magari fermarsi qualche mese in un luogo che piace molto, in cui ci si sente a casa, non girare sempre come una trottola. Incontrare tanta gente che vive così, perché ce n’è, che ha capito la gabbia in cui ci siamo cacciati con la palla delle sicurezze e dell’indomani, che tanto non ci sono più sicurezze di nessun tipo, a cominciare dal fatto che magari non arrivi al mattino dopo.

Non ce li ho questi soldi, già detto. Provo a visualizzare la scena, ogni giorno, ogni giorno diverse volte al giorno, dicono aiuti, ma anche se me lo punto sul calendario come obiettivo dei prossimi sei mesi rimarrà solo un sogno.

Ah, io questo girovagare da viandante del ventunesimo secolo lo farei con BlaBlacar, garantito.

Annunci

5 commenti

Archiviato in Craps, Uncategorized

5 risposte a “Dopo internet

  1. Raccontaci qualcosa della tizia insopportabile!

  2. Per quanto mi piaccia viaggiare, non lo farei di continuo. Ho bisogno di un posto di nome “casa” in cui tornare per poi ripartire ancora.

  3. Proprio ieri leggevano un articolo molto bello su wired uk, il creatore rimaneva sempre fino a tardi in ufficio e perdeva l’ultimo treno.
    E vedeva sfrecciare queste auto con posto libero ^_^
    Genio !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...