Ovvove

Un antropologo culturale ed uno studioso del linguaggio potrebbero forse aiutarmi a capire e a rintracciare l’origine di una parola, o meglio espressione idiomatica, che ha sempre destato in me un certo raccapriccio. 

E risentirla per la prima volta dopo trent’anni o giù di lì mi ha provocato le stesse sensazioni di allora: disagio, ma anche profonda irritazione, e stupore. Stupore che potesse ancora fuoriuscire dalla bocca di una all’incirca trentacinquenne nel 2015, e cuore di mamma.

Ho anche il sospetto che tale espressione idiomatica non sia priva di contaminazioni dialettali e, forse e probabilmente, è usata solo in questa zona d’Italia, o solo in quest’area della Grande Pianura. Ignoro, nel senso più ampio del termine.

Allora un Trota qualsiasi o uno dei tanti arzilli pensionati che hanno tempo da perdere, ammesso di riuscire a squarciare il velo di pudore del pensionato lombardoveneto tipicamente timorato di Dio, sarebbe in grado di spiegarmi perché qui si dica così senza scomodare gli studiosi.
Sí, ma cosa?

Faccio fatica anche a dirlo tanto non sopporto questo modo di dire: è l’espressione “essere” o “diventare signorina” per definire quella delicata fase di transizione dalla fanciullezza alla pubertà di una ragazzina, quando questa ha le mestruazioni per la prima volta e perciò, perlomeno biologicamente, non é più una bambina.

Me l’ha buttata lì oggi in macchina una mia collega a cui davo un passaggio, mi raccontava di sua figlia dodicenne. 

Perché trovo che queste semplici ed innocue parole messe insieme diventino così orrende, così volgari? Che trasudino crassa ignoranza e anche, perché no, un pizzico di inconsapevole misoginia? 

Forse perché già da sola la parola “signorina” mi fa venire la piorrea espulsiva e mi indurrebbe ad imbracciare una mazza da baseball contro chi ancora la usa?

Non capisco del tutto i motivi e l’origine di questa mia radicata e profonda avversione.

Annunci

2 commenti

Archiviato in Craps, Ho un'opinione su quasi tutto (ed accetto possa non essere condivisa, con garbo)

2 risposte a “Ovvove

  1. Terminologia usata regolarmente a questa latitudine. Ho orrore a pensare che lo diranno di mia figlia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...