Nostalgia canaglia

La sfiga é quando i Duran Duran suonano gratis sabato sera in piazza Duomo a Milano e io vengo a saperlo solo il lunedì mattina. Ma sfiga ancor peggiore è che se anche l’avessi saputo prima non avrei potuto esserci perché molto influenzata e imbottita di paracetemolo, molecola che mi rende recettiva e interattiva come un sacco di patate.

Proprio ieri, ancora all’oscuro dell’evento tenutosi il giorno prima, annoiata e in un mood parecchio musicale mi sono messa ad aggiornare playlist e i miei album preferiti su Spotify. Ho composto e ricostruito la colonna sonora della mia vita.

C’erano naturalmente anche i Duran Duran che hanno segnato in modo indelebile gli anni 80′, la mia generazione e la sottoscritta, riportando alla memoria ricordi rimossi di una giovinezza inconsapevole, anche crudele, e sempre più lontana.

É stato un tuffo un po’ masochistico nel passato, un luogo dove non bazzicavo da diverso tempo e dal quale ho preso e dovuto prendere le necessarie distanze. 

E con queste qui ci è scappata la lacrimuccia, che non capitava dal secolo scorso.

In qualche occasione sarebbe stato bello poter fermare il tempo, non perdere mai quella freschezza ed entusiasmo, e continuare a credere nei sogni.

Annunci

2 commenti

Archiviato in Outlet valve

2 risposte a “Nostalgia canaglia

  1. “The Reflex” mi fa ancora un gran effetto quando l’ascolto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...