Archivi tag: sano olio di gomito

Risparmiare nella gestione della casa

Primo, non spendere.
Rendersi conto, o sperare, che il sano olio di gomito unito ad ammoniaca diluita, o a bicarbonato, possano e potranno sostituire, solo con poca fatica in più e risparmiando un sacco di spazio in casa (e in un prossimo trasloco) l’apparecchio generatore di vapore che volevo comperare (marca Ariete, che ritengo una buona marca, eh, e italiana).
Prezzo stimato tra i 78 e i 90 euri il modello che avevo individuato io.
Stamattina compiuto raid shoppingaro a questo scopo ma, sul punto di, ho detto vade retro satana. Spero solo di non dovere pentirmene visto il numero ingente di tapparelle, infissi, vetri, grate e metri quadri ai quali dovrò dare una bella ripassata.
La molla scatenante, l’illuminazione che mi ha colpita davanti allo scaffale è stato avere letto in rete che il vapore non è indicato per la pulizia di divani, cuscini, materassi, tendaggi etc etc in quanto l’umidità favorisce la prolifericazione degli acari nei tessuti e rovina le imbottiture che “marciscono”.
Non so sia vero, ma mi sembra plausibile. Allora, nel dubbio, che ne ne fo della vaporella?

È iniziato un periodo di autoimposta e doverosa frugalità, fa anche molto chic. Speriamo anche che duri.
Comunque presto avrò il mio orto ed inizierò a fare compostaggio, a riciclare, ridipingere, recuperare mobili. Non vedo l’ora.

Secondo, spendere meno.
Fatta la spesa alla LIDL, due volte consecutive in pochissimi giorni.
Molto tentata da una linea alimentare bio molto economica, la volevo proprio testare.
Seguiranno reviews degli acquisti fatti nelle prossime settimane. Sono molto curiosa perché ho preso della passata di pomodoro, dell’olio di oliva, dei wafers, della pasta integrale, dei succhi di frutta alle mele, miele e una farina di kamut per fare il pane.
In effetti quando sono uscita avevo una busta piena e speso quasi la metà di quello che avrei speso in un supermercato o iper qualsiasi.
Sensazione bellissima, di grande leggerezza ed astuzia, da casalinga navigata, ma fino a che non provo questi prodotti il giudizio è sospeso, non voglio illudermi.
Ho preso anche un po’ di sementi (fiori) vari, se butta bene a maggio il giardino potrebbe diventare il polmone più verde di tutta la provincia di Vorkuta.

Con questa catena, LIDL, che ho bazzicato solo pochissime volte in vita mia, vista anche la scarsa pulizia e il grande disordine che regnava in passato nel punto vendita vicino casa, ho avuto una bruttissima esperienza 5/6 anni fa.
Poche ore dopo avere scaldato in padella una busta surgelata di quelle verdure tipo ratatouille comprata da loro ho passato una domenica intera stesa sul divano con in parte una bacinella per il vomito.
Da allora mai più messo piede. MAI successo prima.
Inoltre diverse cose che avevo provato non mi soddisfacevano proprio.
I fazzoletti di carta, ad esempio. Parliamone: Vero che i loro costano niente, ma se dopo una soffiata mi trovo con il naso direttamente in mano allora meglio spendere qualcosina in più per un fazzoletto che non si disintegra in mano dopo una soffiata, ma dopo quattro, o cinque. Il risparmio in questo caso sta tutto alla parte dei prodotti di marca, specie quando si è afflitti da un noioso persistente raffreddore.
Poi certi prodotti dolciari, biscotti nella fattispecie, buonissimi al palato, ma gli ingredienti, mamma mia…meglio lasciare perdere.

Ritornata dopo diversi anni l’aspetto del negozio é molto migliorato in ordine e pulizia, peccato troppe poche casse aperte, e code molto lunghe.
La gamma dei prodotti si è ampliata, hanno inserito anche alcune marche “prima scelta”, non so se queste siano più convenienti che altrove. La qualità e varietà della frutta e della verdura non ha paragoni con quella delle precedenti esperienze, sono riuscita persino ad acquistare zenzero fresco, che non é detto si trovi in supermercati di fascia più alta.

Insomma, un weekend colmo di soddisfazioni personali e all’insegna della crescita interiore.

Il contatore dice: – 5

Annunci

2 commenti

Archiviato in Craps